Trattamento Ozono 2017-07-10T10:11:10+00:00

Disinfetta. Sanifica. Protegge.

Spesso polveri, cattivi odori e inquinamento possono infastidire chi viaggia in automobile.
Per eliminare definitivamente qualsiasi impurità dall’interno della vostra auto la soluzione ideale è il trattamento all’ozono.
Questo sistema di igienizzazione, offerto da Gi Car Service, garantisce la totale disinfezione degli interni e delle tappezzerie, distruggendo batteri, muffe, molecole di cattivi odori e acari.
L’ozonizzazione è una delle tecniche migliori per ossidare e rompere le molecole degli odori e agisce su microrganismi, muffe e batteri. L’uso dell’ozono, a differenza di altri metodi chimici di disinfezione, non lascia residui poichè si ritrasforma in ossigeno.
È possibile produrlo utilizzando solo poca energia elettrica e aria, senza il consumo di materie prime ed è sicuramente uno dei metodi di sanificazione più eco-compatibili.

Automotive.

Imprese di autoriparazione, lavaggio e Centri Revisione.

– Operare in piena sicurezza oggi si può. Il programma sviluppato in esclusiva
da Gi Car Service “Carrozzeria Sicura” è una realtà concreta, di facile applicazione, rispettoso delle normative… economicamente vantaggioso per l’Utilizzatore.

– Sanificare ed igenizzare l’interno auto agendo sui microorganismi eliminando ed inibendo muffe, lieviti e composti organici
volatili (COV). Deodora e decontamina.

Concretezza.

Ampia soddisfazione da parte della Vostra Clientela; maggior appeal professionale; certezza dei risultati; interni senza odori e finalmente sicuri dal punto di vista delle contaminazioni di routine o improvvise.

-Gli animali domestici sono compagni abituali di viaggio?
-L’effetto del fumo di sigaretta, dei sigari o della pipa ha raggiunto livelli insopportabili e apparentemente -irreversibili?
-Il bambino ha vomitato?
-E’ stato trasportato un passeggero ferito o ammalato o con probabili problemi di salute?
-Sono state rovesciate nell’abitacolo sostanze tossiche?
-Si intende vendere o acquistare una vettura eliminando ogni possibile rischio da contaminanti presenti nell’abitacolo?